È stato pubblicato sul Supplemento Ordinario n. 10 alla Gazzetta Ufficiale n. 39 del 16 febbraio 2021 il D.P.C.M. del 23 dicembre 2020 relativo all’Approvazione del Modello Unico di Dichiarazione Ambientale per l'anno 2021.
Il Modello Unico di Dichiarazione ambientale (MUD 2021) è relativo alle dichiarazioni da presentare nel 2021 con riferimento all'attività svolta nel 2020.

Rifiuti_MUD_2021

L’obbligo deriva dall’applicazione della legge 25 gennaio 1994, n. 70 che ha previsto la predisposizione di un modello unico di dichiarazione, fissando i termini per la presentazione del MUD stesso, che normalmente è prevista per il 30 aprile di ogni anno.
In base all’articolo 6 comma 2-bis della Legge 25 gennaio 1994 n. 70 e a seguito della pubblicazione in data 16 febbraio 2021 del D.P.C.M., il termine per la presentazione del modello è fissato in centoventi giorni a decorrere dalla data di pubblicazione e quindi al 16 giugno 2021.

Il MUD si compone di varie schede tra cui:
• Comunicazione Rifiuti
• Comunicazione Veicoli Fuori Uso
• Comunicazione Imballaggi, composta dalla Sezione Consorzi e dalla Sezione Gestori Rifiuti di imballaggio.
• Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche
• Comunicazione Rifiuti Urbani, assimilati e raccolti in convenzione
• Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche

Nel D.P.C.M. sono inoltre indicate particolari situazioni, per le quali Enti e Aziende possono essere dispensati dall’elaborazione del MUD.
Vengono confermate le modalità di invio telematico del MUD, tramite ECOCERVED.